Passeggiate someggiate

Il servizio si presenta adatto a qualunque fascia d’età e, in riferimento alle passeggiate, i percorsi si distingueranno fra diverse fasce di difficoltà e durata.

Sono già previsti e collaudati percorsi in grado di fornire un mix di nuove esperienze e conoscenze del territorio così da vivere al meglio un’avventura naturalistica a stretto contatto con gli ambienti, la storia e la tradizione anche agroalimentare che caratterizza la nostra Valle Brembana.

L’attività, rivolta a singoli, famiglie con bambini, gruppi, scuole, asili, campi estivi, ecc., è strutturata nel seguente modo:

  • 1 step -> saluti di benvenuto e presentazione degli animali;
  • 2 step -> nozioni sull’asino e regole da rispettare;
  • 3 step -> vestizione dell’animale e inizio del percorso, lungo il quale verranno fornite nozioni a livello naturalistico/ambientale e storico/culturale.

 

Il progetto è fondato su 4 cardini:

  1. Asino: animale con riconosciute caratteristiche intrinseche con possibilità di approccio valorizzante nei confronti di qualsiasi individuo.
  2. Valorizzazione delle risorse ambientali: strutturazione già collaudata di oltre 10 percorsi ad alta valorizzazione territoriale: Valle del Giongo – Prati Parini – Canto Alto – Le Mulattiere (Sedrina) – Via Priula (Sedrina) Gerosa ValTaleggio – San Pellegrino – Monte Ubione – Ubiale e Clanezzo – Sentiero 599 A – Camerata Cornello – Monte Avaro.
  3. Tradizione Agroalimentare: affiancato ai percorsi ideati vi sono iniziative di convenzione con locali a stampo tradizionale in particolare con riferimento ad agriturismi e attività locali dislocate sui vari percorsi.
  4. Cultura locale: Nello svolgimento dei percorsi someggiati verranno illustrati agli avventori la tradizione locale dei paesi e luoghi coinvolti, le tradizioni locali nella gestione degli animali e la florovivaistica presente nel territori.

 

La durata è stabilita a seconda del percorso scelto e delle esigenze degli utenti; questi ultimi dovranno essere dotati di scarpe e abbigliamento adatti ed avranno la possibilità di consumare un pasto o una merenda al sacco durante una delle pause sul cammino oppure si potrà usufruire di un pranzo con prodotti tipici presso gli agriturismi e rifugi dislocati in zona.